Gruppo Competizione

Perchè offrire un gruppo competizione quale attività in uno sci club che non dispone di piste proprie?

Me lo sono chiesto molte volte, e negli anni mi sono dato svariate risposte. Nei primi anni d’attività quale collaboratore credevo fosse un dovere: non far morire qualcosa voluto e curato dai miei predecessori, nonché artefici del gruppo. Poi, con il tempo, è stato il piacere di competere e confrontarmi a darmi la motivazione necessaria a portare avanti questa squadra, ma oggi sono ben altri i princìpi in cui credo.

Per anni ho visto altri club puntare tutto sull’allenamento tra i pali, vedevo bambini annoiati e, peggio ancora, un ambiente all’interno della squadra poco piacevole, mi sono detto che avrei fatto l’impossibile per non ritrovarmi ad allenare un gruppo così. Assieme ai nostri ragazzi ho sempre cercato di creare un clima allegro e piacevole: gli obiettivi del nostro team sono divertirsi, divertirsi e ancora divertirsi.

La nostra filosofia non si basa sulla vittoria di una competizione, bensì nel vincere la sfida personale con se stessi, nel migliorare il rapporto con gli altri praticando uno sport in compagnia, apprendendo le basi tecniche con divertimento e allegria. Per noi ciò che più importa è che i nostri ragazzi capiscano che non si può arrivare sempre primi, molte volte è più importante arrivare secondi. La vera vittoria sta nel cercare e trovare il giusto stimolo per migliorarsi, avere una marcia in più per l’occasione successiva.

Riassumendo gli obiettivi con la frase “non vincere a tutti i costi ma divertirsi sciando”, l’attenzione non è incentrata sulla gara, bensì sull’attività di base: sciare. Noi crediamo che i nostri ragazzi, in futuro, saranno dei grandi competitori, non perché si saranno allenati per ore nei tracciati, ma perché avranno sciato e perfezionato la loro tecnica nello sci libero oggi che sono dei bambini e riescono a apprendere più facilmente.

I nostri bambini sono felici di potersi allenare in compagnia dei loro colleghi di squadra, che sono soprattutto loro amici. Per questo noi allenatori lasciamo loro il giusto spazio per giocare, divertirsi e soprattutto vivere la loro infanzia.

Team Manager
Merelli Lele